Scrivo per viaggiare e viaggio per scrivere.


I Viaggi Della Druida è la mia creaturina, nata nel 2008. Troverai questa definizione ricorrente.
Il tema intorno al quale il blog si sviluppa è il viaggio, fisico e figurato. 
Sono della convinzione che il corpo sia un mezzo di spostamento per l’anima.
La mia citazione preferita è “Che senso ha la velocità se il cervello si è fuso per strada?”.
Il mio motto è “Keep it simple, man.” Oppure less is more, siamo sempre là come concetto.

Le altre mie cose preferite sono indizi tra le righe. Ovviamente, le righe del mio blog.



Hallo – Hola – Aloha – Hoi – Ni hao – Benvenuto!

Collaborazioni

Hai qualcosa da dire e vuoi farlo tramite questo blog? Non hai un tuo spazio personale ma sogni di vedere un tuo articolo pubblicato? Vuoi offrire una testimonianza? Se pensi che la tua proposta sia in linea con le cronache della Druida, scrivimi pure e mandami il tuo pezzo. Sarò lieta di leggerti e di valutare insieme la possibilità di una collaborazione.

Copyright, Privacy e altre precisazioni

I Viaggi Della Druida non è un semplice blog, è nome tutelato dalla legge olandese, ed opera come divisione dedicata a ‘scrittura e altre attività creative’ all’interno della mia micro-impresa The Dots Connection. Va da sé che ogni riproduzione parziale o totale senza espresso consenso scritto e senza citazione della fonte è vietata.


Il sito fa la solita raccolta dei cookies che tutti conoscono, perché è obbligatoria per legge. Se lasci un commento o mi scrivi una mail, io stessa entro automaticamente in possesso dei dati che avrai deciso di condividere, ma il massimo che posso farci è usarli per mandarti qualche comunicazione interessante per te o una newsletter, nel caso in cui mi mettessi a farla (ma non ce l’ho in programma, per ora). Sicuramente, non rivendo i tuoi dati a terzi.

Il blog nasce come blog, significa che non ha intento giornalistico. I blog sono nati all’inizio del nuovo millennio come il ‘caro diario’ dell’online e, anche se oggi la loro immagine è cambiata e il loro utilizzo pure, questo qui no. 
Niente del contenuto di questo blog va inteso come offesa – giudizio – attacco personale – intento giornalistico – furto di professioni altrui. Io credo nel rispetto del prossimo, nei diritti umani, nel concetto di glocal e in quello di cittadinanza globale. 
Uso un linguaggio ironico, a volte cinico, a volte comico, per parlare di temi scottanti così come di dolci e merendine. Credo nell’analisi del proprio io e nel viaggio in se stessi. Questo è quello che si fa qua. 
Una cosa non la credevo affatto: che i miei post avrebbero potuto aiutare qualcuno. Invece ho scoperto il contrario.
Buon viaggio con me. 🙂