alloro-2B--2Bi-2Bviaggi-2Bdella-2Bdruida.jpg

Alloro

Mi capita spesso di fissare il foglio bianco e chiedermi come fare a iniziare.
La questione si fa buffa nel caso odierno, perché ciò che voglio dirvi è che sono stata ufficialmente insignita della definizione di scrittrice, oggi.
E come diamine fa una scrittrice ad avere il panico da foglio bianco?
sono stata all’Università.
Non ci sono andata da studente.
Non ci sono andata nemmeno da insegnante.
Ci sono andata da oggetto di studio.
Cioè, c’è della gente che studia me.
Al corso di Lingua e Cultura Italiana all’Università di Utrecht, c’è un modulo dedicato all’immigrazione e la Docente ha deciso di far studiare ai ragazzi gli scrittori italiani che risiedono nei Paesi Bassi.
Mi sembra di avere la gobba di Leopardi e l’attitudine di un bambino di fronte a una palette di colori.
Le ragazze hanno dovuto leggere i miei pezzi; mi hanno intervistato; mi hanno filmato e ora faranno di me un documentario.
Io gioco e scherzo, e faccio la scema qui, ma la verità è che non ho le parole giuste per descrivere questa incredibile emozione che fa parte di me.
So che, se non fosse stato per l’Olanda, tutto questo non sarebbe successo. Gli eventi compongono sempre una catena. Ancora una volta, un battito d’ali che si riflette.
So che ho già pubblicato, sono già, tecnicamente, una scrittrice.
Ma ho sempre fatto tutto per istinto e vita interiore.
L’evento che si è concretizzato oggi mi rende, però, onorata.

Grazie a tutti. Anche a voi che mi state leggendo ora. Perché se tutto questo è stato possibile, è anche merito vostro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *