Preferenze.

E poi la vita cambia in base alle preferenze. 
Le preferenze cambiano in base all’età.

A 20 anni, discoteca. A 80 anni, nipotini.

A 10 anni, ciò che ti indicano le persone che vedi e con le quali cresci.

A 30 anni, la voglia di una famiglia e di stabilità. Di norma. Perché non sempre questa voglia la metti in pratica. 

Non sempre sei disposto a rinunciare ai tuoi spazi e alle tue uscite serali, che negli anni adolescenziali hai conquistato. 

Eppure è solo un cambio, una vita a due. È solo una questione di preferenze.

Pensando di dover rinunciare a se stessi, quando si tratta solo di affiancarsi a qualcun altro.

Mi chiedo perché gli esseri umani siano così egoisti.

Perché prediligano la loro chiusura mentale fatta di spazi per nessuno, alla gioia veramente vissuta di un abbraccio.

Perché si nascondano dietro le scuse, pur di non costruire.

Ciò che è definito ‘costruire’, è solo ‘fare’. È solo vivere. È solo fare cose.

Mi chiedo perché le persone non facciano cose.

Jean Fan, Blow