E ci teniamo compagnia.

Le vite delle persone sono proprio strane. Si intrecciano, si accoppiano, si mischiano e generano bambini. Proliferano. Prolificano. Si scelgono per simpatie, cercando l’anima gemella, quella più affine per giusti. Condividono i pasti, si danno da mangiare dalla stessa forchetta. Condividono il divano. Sono disposti a condividere il letto, assumono baratti d’oggetto per baratti d’affetto. Imparano a volersi bene, a volte si separano e poco lo sopportano. Poco si sopportano quando poco si amano. Si accompagnano negli anni, nei viaggi, si portano le borse più pesanti. Si tengono compagnia nelle attese. Dividono la stessa bottiglia, spezzano il pane. Attendono che si liberi il bagno. Si parlano. Si raccontano i loro sogni, a volte nascondono i loro incubi. I pensieri fuori posto. Quelli che invadono lo spazio di calma.

Norynn, Don’t regret